Congressi ed eventi

Tireopatie e Diabete Gestazionale
Ottobre 2020

Tireopatie e Diabete Gestazionale

Padova 30/10/2020

Crediti ECM:
5

Save The Date

Le malattie della tiroide e il diabete mellito sono le endocrinopatie di più frequente riscontro nella pratica clinica e sono spesso associate. In alcuni casi è presente un comune substrato genetico/epigenetico, mentre in altri l’associazione deriva dall’aumentata incidenza delle singole entità morbose. In gravidanza l’ipotiroidismo e il diabete sono di frequente e il numero delle pazienti affette da entrambe le patologie è sensibilmente aumentato nel corso degli ultimi anni. Al di là della semplice associazione data dalla frequenza relativamente elevata delle due entità nosologiche, GDM ed ipotiroidismo hanno alcuni motivi per essere valutati congiuntamente. Gli ormoni tiroidei e la gravidanza in sé mostrano effetti simili sul metabolismo del glucosio, risulta ragionevole pensare che alterazioni della funzionalità tiroidea, siano esse manifeste (come l’ipotiroidismo e l’ipertiroidismo) o subcliniche (come l’ipotiroidismo subclinico e l’ipotiroxinemia isolata), possano essere associate ad un aumentato rischio di sviluppare il diabete gestazionale. La prevalenza di disfunzione tiroidea nelle diabetiche è tre volte più elevata rispetto alla popolazione femminile generale durante la gravidanza, in particolare nel primo trimestre e nel primo anno post-partum. Fino al 25% delle donne con DMT1 può presentare una disfunzione tiroidea post-partum (PPTD), da attribuirsi al rebound autoimmune del postpartum in una pre-esistente tiroidite di Hashimoto misconosciuta. Le donne affette da DMT1 mostrano una più frequente positività per i TPOAb durante la gravidanza rispetto alle non diabetiche. Il riscontro di TSH elevato associato ad AITD nella fase precoce della gravidanza, inoltre, è correlato a un aumentato rischio di GDM. Anche nelle pazienti diabetiche con tireotossicosi è ben documentato un aumentato rischio di iperglicemia grave, a volte complicata da chetoacidosi (DKA), quando confrontati. La disfunzione tiroidea durante la prima metà della gravidanza sembra essere associata a un rischio maggiore di diabete gestazionale. Un livello più alto di triiodotironina libera (FT3), dovuto a nuova sintesi o alla maggiore conversione di tiroxina libera (FT4) in FT3, potrebbe essere coinvolto nella patofisiologia della malattia. Sono stati eseguiti numerosi studi nel tentativo di identificare una relazione tra le disfunzioni tiroidee e lo sviluppo del diabete gestazionale ma i dati rimangono ancora abbastanza contraddittori. Per tutte queste ragioni sì è pensato di organizzare un convegno tra endocrinologi-diabetologi e ginecologi per meglio approfondire tale argomento e provare a definire meglio le relazioni tra tireopatie e diabete gestazionale per produrre un PDTA utile nella pratica clinica a chi quotidianamente si trova ad affrontare queste patologie.

Professione:

Scarica la brochure