Congressi ed eventi

20 ANNI DI STROKE UNIT
Novembre 2019

20 ANNI DI STROKE UNIT

PORTOGRUARO 09/11/2019

Crediti ECM:
7.0

Nei paesi industrializzati l'ictus cerebrale costituisce la terza causa di morte, dopo le malattie cardiovascolari ed i tumori, e la prima di disabilità nell'anziano, con un tasso di mortalità globale a 30 giorni del 21.2% per l’ictus ischemico e del 35% per l’ictus globalmente considerato. L'incidenza annuale di ictus ischemico è di circa 1,31-2,94 casi per 1000 individui; in Veneto si stimano circa 10000 nuovi casi all’anno. Negli ultimi decenni nei paesi con standard sanitari più alti si è assistito ad una globale riduzione dei tassi di incidenza degli eventi cerebrovascolari, della mortalità e della disabilità residua, probabilmente grazie ad una ottimizzazione delle cure sia di profilassi che di trattamento in fase acuta; contemporaneamente, considerando il progressivo invecchiamento della popolazione, si prevede che un numero sempre più alto di pazienti avrà necessità di accesso alle terapie di emergenza e a lungo termine. In Italia le “reti” di Stroke Unit di I e II livello, le terapie di trombolisi sistemica e di trombectomia meccanica, pur risultando ancora distribuite a macchia di leopardo, hanno contribuito significativamente ad una riduzione dei tassi di mortalità globale e di disabilità residua. Nonostante i notevoli progressi delle cure, l’ictus ischemico resta una patologia gravata da elevati tassi di mortalità e disabilità ed impatto socio-economico: agire tempestivamente riducendo i tempi di accesso alle strutture di cura specializzate, ottimizzare i trattamenti in fase acuta, aumentare la consapevolezza nella popolazione e la cultura scientifica degli operatori sanitari sono gli strumenti indispensabili per vincere la sfida di migliorare la gestione dell’ictus sia nelle fasi acute che nel post acuto. A 20 anni dall’apertura della Stroke Unit di Portogruaro, una delle prime nella nostra Regione ed in Italia, cogliamo l’occasione per organizzare un evento di aggiornamento scientifico e per discutere sulle recenti acquisizioni nella gestione dell’ictus in fase acuta e delle terapie di profilassi.

Scarica la brochure