Congressi ed eventi

DIABETE E CUORE. Anche il Diabete ha un cuore
Ottobre 2019

DIABETE E CUORE. Anche il Diabete ha un cuore

SCHIAVONIA 26/10/2019

Crediti ECM:
4.2

Il diabete mellito è una patologia cronica di grande rilievo che esercita un notevole impatto sulla salute pubblica per l’entità della sua prevalenza e per la gravità delle complicanze ad essa correlate. Nel corso degli anni, grazie alla capillarità assistenziale specialistica presente nel nostro territorio, si sono ottenuti risultati apprezzabili nella prevenzione delle complicanze microvascolari, con sensibile riduzione dell’incidenza e prevalenza degli stadi più gravi ed avanzati della retinopatia e della nefropatia diabetiche. Per contro, soprattutto nel paziente con diabete di tipo 2, lo stretto controllo glicemico spesso non sembra sufficiente a garantire una soddisfacente protezione cardio-vascolare e il prezzo che continuano a pagare i nostri pazienti in termini di malattia cardiovascolare è ancora troppo elevato. I grandi trials di intervento in prevenzione secondaria dei farmaci di ultima generazione ci stanno indicando la via da seguire nell’ottimizzare il nostro intervento terapeutico. Nella nostra realtà di specialisti diabetologi ospedalieri è stata nostra cura cercare di utilizzare al meglio le nostre competenze non solo per garantire al paziente la miglior terapia possibile, ma per selezionare il paziente a rischio più elevato in modo da riuscire ad anticipare l’esordio della malattia vascolare conclamata, sicuramente più grave e più onerosa sia per il paziente stesso che per il servizio sanitario. Con l’attivazione dell’ambulatorio di Prevenzione cardiovascolare abbiamo l’intento di individuare i pazienti con il profilo di rischio più elevato. Con l’ambulatorio di diagnostica vascolare riusciamo a intercettare pazienti con aterosclerosi carotidea conclamata in prevenzione primaria. In entrambi i casi, grazie alla preziosa collaborazione dei nostri colleghi cardiologi, discutiamo collegialmente il caso e ne studiamo l’intervento diagnostico-terapeutico migliore. Sul fronte del territorio non da meno determinante è lo screening cardiovascolare che i nostri colleghi di Medicina Generale fanno sulla popolazione di diabetici “più semplici” ma non per questo meno potenzialmente interessati dalla malattia cardiovascolare. Scopo di questo incontro è creare l’occasione di confronto fra le varie competenze e cercare di ottimizzare i percorsi diagnostico-terapeutici dei nostri pazienti. Anticipare un evento vascolare maggiore è un successo ambizioso ma sicuramente più efficace e più vantaggioso sia in termini di salute pubblica che di impatto economico per il servizio sanitario regionale.

Professione:

Scarica la brochure