Congressi ed eventi

TROMBOEMBOLISMO VENOSO: DIBATTITI E CONTROVERSIE
Ottobre 2019

TROMBOEMBOLISMO VENOSO: DIBATTITI E CONTROVERSIE

CASTELFRANCO VENETO (TV) 02/10/2019

Crediti ECM:
5.0

Il trattamento del tromboembolismo venoso con gli anticoagulanti diretti (DOAC) in pazienti considerati fragili per età avanzata, sottopeso, insufficienza renale, offre oggigiorno maggiori possibilità di adattare la terapia con DOAC (anticoagulanti diretti) in base alle caratteristiche del singolo paziente. Possiamo ipotizzare che un numero sempre maggiore di pazienti con condizioni cliniche escluse dai trial clinici registrativi dovrà comunque essere trattato con DOAC (anticoagulanti diretti). Inoltre, il tromboembolismo venoso viene sempre più spesso considerato come una patologia cronica per la quale la durata della terapia viene decisa dopo valutazione del rapporto rischio-beneficio, e in accordo con il paziente. Questi argomenti ancora dibattuti e in particolare il trattamento anticoagulante in pazienti che hanno rischio emorragico persistente, pazienti con insufficienza renale, pazienti in con la manifestazione tromboembolica riscontrata occasionalmente saranno condivisi e discussi con i partecipanti. Aspetti di farmaco-economia saranno inoltre analizzati, anche alla luce di trattamenti adattati alla fragilità del paziente e alla durata del trattamento.

Professione:

Scarica la brochure