Congressi ed eventi

IPF (Idiopathic Pulmonary Fibrosis) LO STATO DELL’ARTE: ASPETTI CLINICI E DIAGNOSTICI DEL TEAM MULTIDISCIPLINARE
Maggio 2019

IPF (Idiopathic Pulmonary Fibrosis) LO STATO DELL’ARTE: ASPETTI CLINICI E DIAGNOSTICI DEL TEAM MULTIDISCIPLINARE

NAPOLI 24/05/2019

Crediti ECM:
9.00

Le patologie polmonari infi ltrative diff use (DLDs) comprendono oltre 200 A. R. Larici, R. Polverosi pneumopatie alcune delle quali secondarie e da causa nota (autoimmunità, reazioni a farmaci, esposizione professionale, radiazioni ionizzanti) altre caratterizzate da eziologia sconosciuta, pertanto defi nite idiopatiche. Fra queste, la Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF), oltre ad essere quella più comune risulta purtroppo la interstiziopatia fi brosante gravata da più elevata mortalità. Il percorso diagnostico dei pazienti aff etti da IPF è spesso tortuoso con latenza nella diagnosi di oltre 2 anni dalla prima visita medica eff ettuata per sintomatologia di pertinenza pneumologica. All’acronimo IPF (Idiopathic Pulmonary Fibrosis) corrisponde un’entità clinico- radiologica con un corrispettivo pattern anatomo-patologico. La complessità della patologia, unitamente alla prognosi Infausta a lungo termine (circa il 25 dei pazienti sopravvive a 4 anni dalla diagnosi di IPF), richiede che sia attivato un percorso diagnostico integrato tra pneumologo, radiologo ed anatomo-patologo; l‘approccio multidisciplinare risulta oggi mandatorio per l’ottenimento di una diagnosi confi dente anche in relazione alle elevate diffi coltà diagnostiche per la presenza frequente di elementi in overlap rispetto al pattern classico valutato in HRCT dal radiologo dedicato (alterazioni smoking-related da enfi sema, RB, RB-ILD, DIP, PCLH, fattori ambientali, alterazioni da esposizione professionale concomitanti etc.). Per questo motivo è fondamentale giungere alla corretta diagnosi, specialmente nelle fasi iniziali di malattia, al fi ne di migliorare la gestione del paziente, soprattutto alla luce delle opportunità terapeutiche ora disponibili. Obiettivo del corso- congresso, di prevalente stampo radiologico è quello di fornire gli elementi della semeiotica di base HRCT per il riconoscimento delle ILDs DLDs, di identifi care i pattern classici, quelli atipici, di valutare il ventaglio diagnostico diff erenziale delle interstiziopatie con maggiore riguardo per quelle a carattere fi brosante, di introdurre le novità alla luce della uscita delle nuove linee guida per la diagnosi dell’IPF, sino alla valutazione di casi clinici di real-life, con un approccio interattivo e multidisciplinare basilare che si propone di incrementare il livello di conoscenza e di consapevolezza dei radiologi e dei clinici, fi nalizzato a orientare correttamente l’iter diagnostico e giungere ad una diagnosi confi dente il più precocemente possibile

Professione:

Scarica la brochure